IPNOSI REGRESSIVA ALLE VITE PRECEDENTI

L’ipnosi è uno stato di coscienza naturale, la sperimentiamo ogni giorno, guidando, guardando un film, ecc.
Con essa, indotta da un operatore è possibile recuperare memorie di vite precedenti, anche antiche.

Il maggiore divulgatore di tale tecnica è lo psichiatra americano Brian Weiss, scrittore di innumerevoli libri sull’argomento.

Quando certe dinamiche di traumi e paure presenti non si risolvono risalendo all’infanzia e al periodo neonatale e fetale è necessario andare a vedere ancora prima, nelle vite precedenti sperimentate dall’anima.

Andremo a recuperare solo ciò che ci sarà utile in questa vita attuale.

Con le regressioni si vince la paura della morte, sperimentando che l’anima è immortale.

Si capisce di essere stati donne, uomini, bianchi, neri, gialli, di aver vissuto in diverse zone del globo e non solo…

Tutto diviene relativo e capiamo che la nostra vera sostanza è l’amore.

Ipnosi regressiva alle vite precedenti Mano attirata dalla testa

I benefici di una seduta di ipnosi regressiva alle vite precedenti sono:

il recupero consapevole di antiche memorie legate ad accadimenti che hanno avuto luogo in altre vite e ciò porta alla promozione del processo di trasformazione, di evoluzione e di crescita della coscienza e del sé personale.

Per comprendere il lato positivo dell’attuale vita, il suo significato, alla luce delle esperienze affiorate durante la seduta. La diminuzione e spesso risoluzione di paure, conflitti, ripetizione di atteggiamenti errati nella vita attuale.

Presa di coscienza del perché abbiamo una certa personalità, amiamo certe cose e non altre, il motivo delle nostre inclinazioni.

Acquisizione delle conoscenze per raggiungere la completezza del sé.

Riscoprire l’anima gemella e gli amori delle vite precedenti.

Apprendere lezioni di amore, perdono, compassione.

E’ possibile ricevere messaggi dai nostri avi defunti.

Tramite le sedute percepiamo il nostro essere immortali ed eterni, perché abbiamo molte vite precedenti alle spalle e molte ne avremo nel futuro

Possiamo anche progredire andando a visualizzare vite future.

Ho fatto una seduta di ipnosi regressiva ad un giovane signore che non voleva affrontare un viaggio in Germania.

La fidanzata aveva dei parenti a Berlino e desiderava ardentemente presentarglieli.

Ma Francesco rimandava sempre perché provava una repulsione verso i tedeschi tutti e la Germania. Per questo motivo aveva deciso di fare una seduta di ipnosi regressiva con me.

Francesco ha scoperto che nella vita precedente a quella attuale era un ebreo praticante finito prigioniero in un campo di concentramento tedesco.

Dopo aver compreso tutto ciò il trauma è stato superato e Francesco ha potuto conoscere i futuri suoceri

Roberta Bencini
Seduta di Ipnosi regressiva alle vite precedenti

Come funziona una seduta di ipnosi regressiva?

Una seduta di ipnosi regressiva inizia con un rilassamento che porta a uno stato di coscienza profondo e meditativo.

Le tue onde cerebrali rallentano ed entri in uno stato chiamato theta.

La tua attenzione si sposterà dall’esterno all’interno di te, entrerai in un’altra dimensione , sperimentando un forte stato di benessere.

Sarai in una dimensione senza tempo, di non-pensiero.

Le tue capacità mnemoniche, sensoriali ed emotive si affineranno, così da poter avere accesso ai misteri e le meraviglie del tuo passato.

Vedrai con gli occhi interiori, o sentirai voci, odori di epoche lontane, ove sei vissuto.

Roberta Bencini iscritta a SIAF Italia nel registro professionale operatori olistici con livello Professional codice TO2736P-OP
Professionista disciplinato ai sensi della Legge n°4/2013

CONTATTACI DA QUI

* Campo richiesto

E’ necessario disdire l’appuntamento entro 24 ore prima dello stesso, in caso contrario sarà necessario pagare per intero il costo della seduta prenotata.